2013: Sarà l’anno di Murray ?

Miglior inizio di anno non poteva esserci per Andy Murray, che bissa il successo dello scorso anno nell’ ATP 250 di Brisbane. Un successo di poco valore per la classifica, ma che incide molto sul morale e sulle ambizioni dello scozzese che partirà come uno dei favoriti nei prossimi Australian Open.

Il 25esimo titolo in carriera è il risultato di una bella finale in cui Murray si è imposto 7 -6(0) 6-4 su Dimitrov. A fine match ha dichiarato di non essere mai stato così rilassato alla vigilia di uno Slam.

Negli ultimi anni Murray ha sempre affrontato al meglio questo Slam. Nel 2010 e 2011 ha raggiunto la finale, perdendo in entrambe le occasioni in 3 set contro Federer e Djokovic. E lo scorso anno è stato protagonista di una storica semifinale contro Djokovic, non riuscendo a sfruttare un break di vantaggio nel quinto e decisivo set. Quella sconfitta è stata una vera e propria batosta, ma Murray ha saputo riprendersi vincendo successivamente le Olimpiadi e soprattutto gli US Open.

Lo slam australiano di quest’anno potrebbe segnare l’inizio della rincorsa al primo posto in classifica. Fino a oggi Murray non ha mai avuto realmente nel mirino il primo posto. A memoria, ebbe un “match point” a Wimbledon 2009 (in cui avrebbe dovuto vincere il torneo sperando in un flop di Federer) ma per il resto non ha mai avuto concrete chances di raggiungere la vetta. E, intendiamoci, non le ha neanche adesso. Ha ben 4920 punti di distacco da Djokovic, ma a guardar bene la classifica e i punti da difendere nelle prossime settimane… Murray potrebbe avere delle possibilità di diventare numero 1 a inizio estate.

I più potrebbero pensare a un’esagerazione, ma esattamente 12 mesi fa in diversi articoli era stato spiegato perchè Federer sarebbe potuto tornare in testa in classifica dopo Wimbledon, previsione poi perfettamente verificatasi.

Ovviamente, tra il dire e il fare ci sono di mezzo decine di tornei e gente come Djokovic e, perchè no, Federer. Ma se dovessi puntare 1 € oggi stesso, punterei senza dubbio su Murray. I motivi ?

  1. Il gioco. E’ decisamente migliorato rispetto dal passato, finalmente vediamo un atteggiamento più propositivo in campo. Negli scambi da fondo forse è attualmente l’unico a poter vincere un braccio di ferro contro Djokovic.
  2. Il morale e “la testa”. Questo sarà il primo anno in cui mancherà la consueta domanda “Murray riuscirà a vincere il primo Slam” ? Lo scozzese è ormai nel grande olimpo del tennis, avrà meno pressione addosso.
  3. La matematica. Guardando la classifica, Djokovic dovrà difendere ben 6120 punti prima di Wimbledon, contro i soli 2350 di Murray, E’ in particolare sulla terra rossa che lo scozzese potrà recuperare molto.

Insomma, le probabilità non sono così poche. Ma molto dipenderà da Melbourne. Una vittoria di Murray potrebbe sul serio accendere una combattuta lotta per il numero 1 nei prossimi mesi..Come sempre, prima di ulteriori analisi è necessario aspettare la pubblicazione dei tabelloni…

Per il resto, in questa prima settimana di tornei va segnalato il bel torneo di Davydenko, giunto sino alla finale persa contro Gasquet. Ha sorpreso in particolare il semplice successo su Ferrer. Chissà, il russo potrebbe essere la vera mina vagante nei prossimi sorteggi…

2013: Sarà l’anno di Murray ?ultima modifica: 2013-01-06T16:41:58+00:00da quindicipari
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento