Australian Open: Federer show, cade Del Potro

 

E’ terminata la prima settimana degli Australian Open, in cui Djokovic, Federer e Murray hanno mostrato, come se ce ne fosse ulteriormente bisogno, di essere in gran forma.

Parto questa analisi dalla grandissima sorpresa della settimana, ovvero la sconfitta di Del Potro per mano di Chardy. E’ vero, Delpo ha accusato problemi al ginocchio durante il match, ma questa sconfitta fa male perché potrebbe nuovamente ridimensionarlo. Ha impiegato 2 anni per trovare continuità nei risultati e tornare competitivo a livello dei big, e proprio ora che ci si attendeva uno scontro alla pari contro Murray nei quarti di finale Delpo ha nuovamente perso un match contro un giocatore di bassa classifica. Che dire, speriamo possa tornare competitivo già dal prossimo torneo, perché il tennis ha assolutamente bisogno di Delpo. Alle spalle di Djokovic, Murray e Federer in questo momento è difficile trovare un potenziale futuro numero 1, e solamente l’argentino, se al meglio fisicamente, potrebbe esserlo.

La sconfitta di Del Potro apre scenari clamorosi per il nostro Seppi, che ha vinto una grandissima partita contro Cilic, e tra 2 settimane potrebbe a questo punto fare il suo ingresso nella Top20. Contro Chardy non sarà un match semplice, il francese oggi ha giocato davvero bene, probabilmente galvanizzato dalle non ottimali condizioni dell’avversario, ma in grado di restare concentrato nel quinto set dopo aver subito la parziale rimonta. Sarà un bel match, e avere un tennista nei quarti di finale Slam sarebbe davvero un ottimo risultato per il tennis italiano maschile.

Passando ai big, oggi Federer ha dato spettacolo contro Tomic, giocando un bel match (almeno per i primi 2 set). 6-4  7-6  6-1 il punteggio di un match in cui Roger ha domato le ambizioni (eccessive?) di Tomic, che nonostante sia indicato come uno dei giovani più interessanti del circuito ha ancora molto da migliorare. Il tabellone di Federer è decisamente complicato, e sarà molto interessante il match del prossimo turno contro la macchina di ace Milos Raonic. A mio avviso, il match contro Raonic sarà più pericoloso del potenziale quarto di finale contro Tsonga. In primo luogo perché Federer soffre terribilmente il canadese, nei loro incontri dello scorso anno a Madrid e Halle Raonic ha sempre vinto il primo set andando vicinissimo alla vittoria in entrambi i casi. E inoltre, Raonic sta servendo molto bene, non ha ancora perso un set e oggi ha domati Kohlschreiber in un match in cui è stato bravo a non consumare eccessive energie. Insomma, gli ingredienti per un buon match ci sono tutti. Ma a mio avviso, il Federer visto oggi è già abbastanza in palla, probabilmente le settimane di riposo gli hanno giovato, per cui partirà assolutamente da favorito, ma mi aspetto quanto meno la vittoria di un set da parte di Raonic.

Bene anche Tsonga, che nel prossimo turno sarà atteso a un difficile match contro il connazionale Gasquet, ancora imbattuto in questo inizio 2013.

Passando a Murray, probabilmente ha tirato un sospiro di sollievo dopo la vittoria di Chardy su Del Potro. A meno di clamorose sorprese, ha il posto in semifinale garantito, e ciò gli consentirà di risparmiare le forze in viste delle due battaglie finali, presumibilmente contro Federer e Tsonga.

Nessun problema per Ferrer, che conferma l’ottimo momento di forma e a questo punto può puntare la semifinale.

Infine Djokovic, che ha letteralmente passeggiato nei primi 2 turni, ha dovuto lottare almeno per un set contro Stepanek, e ha superato la settimana senza spendere grosse energie. L’unico pericolo in vista prima della finale è costituito da Berdych, che finora ha giocato davvero bene. Il loro ipotetico quarto di finale non sarà un match così scontato.

E concludo citando il match del giorno, la battaglia tra Simon e Monfils vinta dal primo per 6-4 6-4 4-6 6-1 8-6 in un match incredibile, in cui entrambi avrebbero davvero meritato la vittoria.

  Per il resto quindi, Del Potro a parte, non abbiamo assistito a grandi sorprese. Ma dal prossimo turno, con il match Federer – Raonic soprattutto, si entra nel vivo del torneo e capiremo se le previsioni sulle semifinali saranno confermate…

Australian Open: Federer show, cade Del Potroultima modifica: 2013-01-19T19:27:00+00:00da quindicipari
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento